7812
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-7812,elision-core-1.0.11,ajax_fade,page_not_loaded,qode-theme-ver-4.5,wpb-js-composer js-comp-ver-6.6.0,vc_responsive
Title Image

Attività locale

Associazioni culturali, sportive e ricreative di Ardauli

Logo paleoworking sardegna

Paleoworking Sardegna

Paleoworking Sardegna nasce nel 2005 con l’obiettivo di coniugare la ricerca archeologica con la valorizzazione delle radici culturali dell’isola.

 

L’associazione si concentra sull’archeologia sperimentale e sulla creazione di circuiti virtuosi che includano risorse archeologiche, storiche, etnografiche e ambientali. L’associazione ha recentemente intrapreso un progetto di divulgazione degli itinerari preistorici, simboleggiati dall’ingente patrimonio di Domus de Janas, tombe ipogeiche appartenenti alla cultura di Ozieri. P

 

Paleoworking Sardegna ha anche condotto ricerche sulla produzione dell’olio di lentisco e sulla lavorazione del lino. I risultati di questi progetti di ricerca vengono presentati annualmente al convegno “Archeosperimentare in Sardegna”, organizzato da Paleoworking Sardegna in collaborazione con Università e istituzioni pubbliche e private.

Contatti: Telefono: 3475150191 o mandare una mail a: Cinzia Loi.

Leggi più
Campo di Tiro Ardauli Associazione Sportiva Dilettantistica

Campo di Tiro Ardauli

Associazione Sportiva Dilettantistica

Campo di Tiro Ardauli Associazione Sportiva Dilettantistica ha sede ad Ardauli ed è affiliata all’ACSI. Il loro fine è quello di promuovere il tiro proponendo gare sul territorio e corsi per ragazzi e adulti.

 

L‘attività è incentrata sia sul miglioramento della capacità motorie e fisiche degli atleti sia sulla implementazione di quelle qualità personali che si acquisiscono quotidianamente affrontando sfide difficili.

 

La passione, i sacrifici e la continua ricerca della chiave per migliorare e superare i propri limiti personali rendono il tiro uno sport unico e da cui si viene immediatamente rapiti.

 

Campo di Tiro Ardauli Associazione Sportiva Dilettantistica è una grande famiglia in cui protrai trovare nuovi amici con cui allenarti e un ambiente amichevole.

Se vuoi iscriverti o semplicemente scoprire di più su questo sport, puoi venire in sede o chiamare al 3497828720 o mandare una mail a: Ada Carta.

Coro Polifonico Femminile Bonucaminu

Coro Polifonico Femminile Bonucaminu di Ardauli

Il Coro Polifonico Femminile Bonucaminu nasce ad Ardauli il 12 Gennaio 2005 con l’intento di creare una formazione corale femminile dedita allo studio, alla ricerca e al recupero del patrimonio culturale regionale con un occhio di riguardo verso quello ardaulese.

Si costituisce ufficialmente il 28 Novembre 2008 con denominazione “Associazione Culturale Coro Polifonico Femminile Bonucaminu”, in onore della patrona di Ardauli la “Beata Vergine del Buon Cammino”.

Attualmente, il Coro è composto da 29 elementi suddivisi in quattro sezioni: soprani I, soprani II, contralti I e contralti II.

Dal mese di settembre 2012 il Coro Polifonico Femminile Bonucaminu è diretto dal Maestro Michele Turnu con il quale ha intrapreso un percorso di formazione, studio e ricerca sul canto “colto”, di ispirazione popolare, attivando veri e propri percorsi individuali di vocalità, volti a mettere in risalto la vocalità femminile.
Nell’anno 2014, il Coro ha realizzato la prima opera discografica, “InPrece”, una raccolta di brani liturgici, alcuni dei quali appartenenti all’Ordinarium Missae, con le melodie tradizionali tipiche di Ardauli.

 

La formazione corale ha al suo attivo innumerevoli e significative esperienze in campo regionale, in occasione di manifestazioni religiose e profane. Ad Ardauli, dal 2006, organizza il Concerto di Natale e dal 2010, in occasione della vigilia della festa di San Giovanni (23 giugno), il Festival “Abba Muda e Fogos Incantaos”, manifestazione che ha luogo nel centro storico di Ardauli, con la partecipazione del Coro stesso e di altre formazioni corali femminili.

Contatto Presidente: 3395801128

Feste e tradizioni ad Ardauli

Festa di Sant’Antonio Abate (17 gennaio)

La festa di Sant’Antonio Abate ad Ardauli si celebra ogni anno il 17 gennaio presso la chiesa campestre a lui dedicata. La festa è nota anche come Sant’Antoni de su fogu, termine sardo che significa Sant’Antonio del fuoco. Durante la festa viene accesa una grande pira, detta Su fogone, che rappresenta il fuoco purificatore e simboleggia la lotta contro il male.

 

Durante la festa, gli organizzatori offrono dolci tipici e vino ai partecipanti. Inoltre, il giorno prima della festa del santo, nel pomeriggio, i bambini escono con dei sacchetti e bussando nelle case chiedono Su Panizzeddu, dolce composto da frutta secca dove si puo aggiungere Sa saba, un concentrato di mosto.

San Antonio Ardauli

Festeggiamenti del Carnevale (tra febbraio e marzo)

I festeggiamenti del Carnevale ad Ardauli si svolgono ogni anno tra febbraio e marzo e vengono chiamati “Su Carrasegare Antigu de Ardaule”.

Si tratta di un evento di grande importanza per la comunità locale e si organizzano diverse attività e manifestazioni, tra cui:

 

  • Sfilate di maschere e carri allegorici.
  • Balli e musica.
  • Offerta di dolci tipici e vino ai partecipanti.
  • Accensione di piccoli fuochi durante la sfilata.

Riti della Settimana Santa (marzo o aprile)

Durante la Settimana Santa ad Ardauli, che si svolge tra marzo e aprile, si organizzano diverse attività e manifestazioni, tra cui:

 

  • Processioni che coinvolgono tutta la popolazione di Ardauli e le varie confraternite, con il fulcro delle processioni che si svolgono in tutto il paese.
  • Messe solenni.
  • Rito de S’Incontru, che si svolge la mattina di Pasqua. Durante il rito, le statue del Cristo Risorto e della Madonna vengono portate in processione e si incontrano in una piazza del paese, accompagnate da canti religiosi e spari dei barracelli.

Festa di San Isidoro detta anche Festa de Maju

La Festa di San Isidoro, nota anche come Festa de Maju, è una festa dedicata a Sant’Isidoro e alla Vergine Maria, e si celebra ogni anno a maggio. La festa dura tre giorni e prevede processioni, cerimonie religiose e balli tradizionali nella piazza del paese. Durante la festa si svolgono anche diversi eventi culturali e sportivi, come corse di cavalli e giochi tradizionali. Le attività tradizionali durante la Festa de Maju ad Ardauli includono:

 

  •      Processioni e cerimonie religiose
  •      Danze tradizionali
  •      Eventi culturali e sportivi, come corse di cavalli e giochi tradizionali
  •      Gustare cibi e bevande tipiche sarde

Festa di San Giovanni Battista (23 giugno)

La festa di San Giovanni Battista ad Ardauli coinvolge antichi riti e tradizioni legate agli elementi della natura. La notte del 23 giugno è considerata magica per via del fenomeno astronomico che ha influssi benefici sulla terra e conferisce poteri magici all’acqua.

 

La celebrazione prevede l’accensione di un falò, considerato un simbolo di purificazione e rinnovamento, in ogni famiglia o quartiere. Della celebrazione fa parte anche la festa itinerante denominata di “S’abba muda e fogos incantaos”, organizzata dal coro polifonico di Ardauli. La festa è anche un rito di amicizia o fratellanza chiamato “Compares de Santu Juanni”.

 

Festa di San Quirico e Santa Giulitta (25 agosto)

San Quirico è un santo venerato ad Ardauli. La Chiesa di San Quirico è situata a pochi chilometri dal centro del paese, lungo la strada che porta al lago Omodeo. La chiesa è stata costruita verso il 1100 e succesivamente restaurata varie volte.

 

San Quirico viene festeggiato ad Ardauli ogni anno dal 16 al 25 di agosto, in occasione della sua festa. Durante le novene, la statua di San Quirico viene portata a piedi da Ardauli alla chiesa, accompagnata da canti e preghiere e poi riportata nella chiesa parocchiale di Ardauli. Oltre ai riti religiosi, la festa di San Quirico è un’importante occasione d’incontro per la comunità locale. Durante tutte le novene si festeggia con musica, balli, cene all’aperto, ecc.

Chiesa S.Quirico

Festa dei Santi Cosma e Damiano (secondo lunedì di settembre)

La festa di San Cosimo e Damiano è una celebrazione religiosa che si svolge ad Ardauli. La festa si tiene ogni anno il secondo lunedì di settembre. La festa prevede diverse attività e manifestazioni, tra cui processioni, messe solenni, balli in piazza, gare di poesia sarda e concerti. Durante la festa, la statua dei santi patroni viene portata in processione per le vie del paese, accompagnata da canti e preghiere. La festa di San Cosimo e Damiano richiama visitatori dai dintorni e rappresenta un’importante occasione per scoprire la cultura e le tradizioni locali. Inoltre, la festa offre l’opportunità di gustare i piatti tipici della cucina ardaulese.